Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Wikipedia è come il maiale

Per fortuna che esiste Wikipedia! Se già non ci fosse, bisognerebbe proprio inventarla perché senza di lei i tre quarti di coloro che BAZZICANO il mondo della semantica non saprebbero che cosa fare :-)

Non passa giorno che qualcuno non annunci  di aver lavorato con Wikipedia per la nascita di un nuovo sistema di categorizzazione, di un motore di ricerca oppure di una tecnologia per il riconoscimento delle entità (persone, aziende, prodotti, ecc.) o per un repository (ovviamente RDF) di fatti estratti in un qualche modo.

Ora, è vero che Wikipedia è un’importante, ricca fonte di conoscenza ma non bisogna dimenticare che la qualità e la profondità dei contenuti non sono omogenee. Molti la usano perché è più facile da analizzare e contiene informazioni parzialmente strutturate: quest’aspetto è tutt’altro che comune nel Web e perciò fa gola a tanti che pensano di trovare una scorciatoia per risolvere il problema della gestione e del recupero delle informazioni.

Il problema invece rimane, inoltre spesso Wikipedia si mostra più inaffidabile di altre fonti che magari non sono strutturate per niente ma almeno sono stabili. Provate ad esempio a guardare le categorie associate ad ogni articolo e a notare come la soggettività e l’imprevedibilità prendano spesso il sopravvento.

Viva Wikipedia allora (che è come il maiale di cui non si butta via niente) ma per quelli che sviluppano (o dicono di sviluppare) tecnologia semantica, è ora di passare a qualcosa di più complesso e di rendersi conto che esiste tutto un universo di conoscenze, problemi e opportunità che vanno ben oltre la più famosa enciclopedia Web.